Roma, 15 ottobre 2015, in Senato (Palazzo Giustiniani), la XXXVI edizione del Premio Internazionale “Guido Dorso”. La Targa del presidente della Repubblica, destinata ad una istituzione che opera per il progresso economico, sociale e culturale del Mezzogiorno, è stata quest’anno assegnata all’Associazione per la storia sociale del Mezzogiorno e dell’area mediterranea di Potenza, presieduta da Bruno Pellegrino.

A Palazzo Giustiniani i riconoscimenti ai nuovi “Ambasciatori del Mezzogiorno

 

PREMI: AL SENATO LA CONSEGNA DEL “GUIDO DORSO”

 

Roma – Con l’intervento del presidente del Senato, Pietro Grasso, saranno consegnati giovedì 15 ottobre, alle ore 16, al Senato della Repubblica, presso la sala Zuccari di palazzo Giustiniani, i premi “Guido Dorso”, promossi dall’omonima associazione presieduta da Nicola Squitieri. L’iniziativa – patrocinata dal Senato della Repubblica, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall’Università degli studi di Napoli “Federico II” – segnala dal 1970 contestualmente giovani studiosi del nostro Mezzogiorno e personalità del mondo istituzionale, economico, scientifico e culturale che “hanno contribuito con la loro attività a sostenere le esigenze di sviluppo e di progresso del Sud ”. Destinatari quest’anno per le varie sezioni della 36° edizione sono: Raffaele Cantone (istituzioni); Antonio Martino (economia); Francesco Piccolo (cultura); Riccardo Lanari (ricerca);Biagio Mataluni (imprenditoria privata); Bruno Siciliano (università); Masssimo Milone (giornalismo); Raffaele Giammetti (tesi di laurea).

La targa del presidente della Repubblica Mattarella, destinata ad una istituzione che opera per il progresso economico, sociale e culturale del Mezzogiorno, è stata quest’anno assegnata all’Associazione per la storia sociale del Mezzogiorno e dell’area mediterranea di Potenza, presieduta da Bruno Pellegrino.

La commissione giudicatrice è composta da Andrea Amatucci, presidente del comitato scientifico dell’associazione Dorso; Gaetano Manfredi, rettore dell’università di Napoli “Federico II”e presidente della Conferenza dei rettori delle università italiane (Crui); Luigi Nicolais, presidente del Cnr e Nicola Squitieri, presidente dell’associazione Dorso.

Nell’albo d’onore dei vincitori del “Guido Dorso” figurano alcuni tra i più autorevoli esponenti del mondo delle istituzioni, della ricerca, dell’economia e della cultura: da Giovanni Leone a Giorgio Napolitano; da Renato Dulbecco a Franco Modigliani; da Antonio Marzano a Pietro Grasso; da Pasquale Saraceno a Francesco Paolo Casavola; da Antonio D’Amato a Dominick Salvatore. Il premio Dorso consiste in un’artistica opera in bronzo creata, in esclusiva, dallo scultore Giuseppe Pirozzi.

Per ulteriori informazioni:

www.assodorso.it

info@assodorso.it

invito 2015 esterno invito 2015 interno